Inglese, L’inglese nel mondo lavorativo in Svizzera
Inglese

L’inglese nel mondo lavorativo in Svizzera

L’inglese nel mondo lavorativo in Svizzera

Se nel mondo la lingua comune è senza dubbio l’inglese, questa lingua riunisce anche le diverse comunità linguistiche in Svizzera. I datori di lavoro sono d’accordo: la conoscenza dell’inglese costituisce un ‘esigenza fra tutti i criteri di reclutamento.

Lista dei datori di lavoro che riconoscono uno o più certificati Cambridge:
www.cambridgeesol.org/recognition/search.php

FFS

In teoria per lavorare nell’ex regia federale basterebbe la conoscenza del francese e del tedesco. Nonostante ció, l’inglese rimane molto ben accetto, se non obbligatorio, a seconda degli ambiti.
“In tutti i posti di lavoro a contatto con il pubblico, in biglietteria, nelle agenzie di viaggio o per i controllori in treno, una buona conoscenza di questa lingua è molto importante”,  sottolinea un portavoce di FFS. « All’inizio il collaboratore deve avere delle conoscenze di base, ma a seconda del settore dove vuole lavorare, la conoscenza dell’inglese puó giocare un ruolo determinante » aggiunge.
Presso login,  la comunità di formazione responsabile dei corsi di tirocinio, soprattutto per i FFS, si precisa che il livello d’inglese degli studenti che escono dal ciclo di studi obbligatorio non è soddisfacente. « Accettiamo tutti i candidati per un tirocinio da impiegato del settore del commercio in trasporti pubblici che siano in possesso di un certificato di studi VSB o VSG per effettuare il test d’idoneità, ma per alcuni settori, soprattutto la vendita, la conoscenza dell’inglese si rivela necessaria. “Noi incoraggiamo i nostri tirocinanti a formarsi in questo senso, rimborsando ad esempio le spese d’iscrizione agli esami Cambridge se superati con esito positivo”.
Ultimo punto, presso login insistiamo sull’importanza di una immersione linguistica organizzando per i tirocinanti una quindicina di giorni di corso all’anno a Bournemouth, in Inghilterra.

Swisscom

Presso la società operatrice telefonica niente sorprese, la lingua numero uno rimane il tedesco. « Nonostante ciò, con l’acquisizione recente di Fastweb, i dirigenti comunicano ormai in inglese » sottolinea un responsabile delle risorse umane dell’azienda.
Per gli altri collaboratori s’impone la conoscenza della lingua di Goethe, con due eccezioni : i dipendenti dei Swisscom shops, soprattutto quelli delle grandi città come Zurigo o Ginevra e i collaboratori che lavorano presso le grandi aziende clienti.

L’opinione degli altri datori di lavoro

Un articolo apparso nel Aargauer Zeitung il 3 settembre intitolato : «Horizonte eweitern, Chancen verbessern » raccoglie le opinioni di altri grandi datori di lavoro in Svizzera, soprattutto ABB e IKEA.
Tutti sono d’accordo sul fatto che l’inglese è ormai una lingua indispensabile nel mondo del lavoro.
«Auch in der Schweiz wird in gemischten Teams English gesprochen» dichiara ad esempio Lukas Inderfurth, Responsabile dei rapporti con la stampa in ABB.
«An sämtlichen nationalen und internationalen Geschäftreffen wird English gesprochen» aggiunge Sonja Blöchinger, per IKEA Suisse.